Tecnologia a celle a combustibile a idrogeno

Oltre all’elettrificazione, Stellantis sta lavorando su una serie di vettori energetici e di tecnologie di propulsione con cui soddisfare ogni esigenza di mobilità. 

Uno di questi vettori è l’idrogeno. Stellantis ha sviluppato una soluzione a celle a combustibile a idrogeno a zero emissioni che unisce in un veicolo elettrico a celle a combustibile (FCEV) i vantaggi delle celle a combustibile a idrogeno a quelli della tecnologia delle batterie elettriche. Una soluzione ideale per chi guida veicoli commerciali leggeri (LCV) che richiedono autonomia elevata, rapidità di rifornimento e zero emissioni … il tutto senza compromessi in termini di capacità di carico. 

Tenendo a mente i bisogni dei nostri clienti, abbiamo progettato un’architettura mid-power che offre un’autonomia superiore ai 400 chilometri (in attesa di certificazione) e un tempo di rifornimento di soli 3 minuti. L’idrogeno fornisce l’energia necessaria per una percorrenza così estesa, mentre una batteria di media capacità garantisce la potenza per prestazioni dinamiche, oltre al recupero di energia e alle capacità plug-in.     

Per mantenere inalterata la capacità di carico, tutti i componenti del sistema di propulsione a celle a combustibile sono posizionati all’esterno del vano di carico. Il sistema può inoltre essere integrato con la piattaforma elettrica a batteria per LCV, con variazioni minime e un’eccellente sinergia tra le versioni elettriche a batteria e quelle a idrogeno.





Per il lancio di questa tecnologia sono stati scelti i furgoni di medie dimensioni Citroën Jumpy, Peugeot Expert e Opel Vivaro.

Questi modelli saranno realizzati nell’impianto Opel Special Vehicles di Rüsselsheim, Germania, che si è occupato anche delle attività di sviluppo. La consegna delle prime unità in Europa è attesa entro la fine del 2021. 

Stellantis ha lavorato allo sviluppo dei due sistemi principali - il sistema di stoccaggio dell’idrogeno e la pila di celle a combustibile - in collaborazione con Faurecia e Symbio, aziende leader nei propri settori. 



Cos’è una cella a combustibile?

Mid power Mid power

Cos’è una cella a combustibile?

Combinando idrogeno e aria in presenza di un catalizzatore, una cella a combustibile genera l’elettricità necessaria per azionare un motore elettrico, con il vapore acqueo come unico prodotto di scarto. Di conseguenza, rispetto a una batteria, una cella a combustibile può essere definita un convertitore di energia piuttosto che un dispositivo di stoccaggio.

Le architetture dei veicoli elettrici a celle a combustibile vanno da una configurazione “Full-Power” a una configurazione “Range-Extender”. 

  • Full-Power: la cella a combustibile è la fonte di propulsione principale in qualsiasi condizione operativa. Ciò richiede una potente cella a combustibile di grandi dimensioni e una piccola batteria. 

  • Range-Extender: ad un veicolo elettrico con una batteria di grandi dimensioni è associata una piccola cella a combustibile a bassa potenza che consente di estendere l’autonomia del veicolo fornendo energia alla batteria. Tuttavia la cella a combustibile non è in grado di generare energia sufficiente ad alimentare il veicolo quando la batteria è scarica. 

Sulla base delle richieste dei clienti, Stellantis ha scelto una soluzione mid-power.




Quali vantaggi offre il nostro veicolo elettrico Plug-in a celle a combustibile a idrogeno mid-power?

1st benefit 1st benefit

1) Consente una migliore distribuzione dei pacchi batterie rispetto al sistema Full-Power.

Considerato che una cella a combustibile mid-power è anche di dimensioni medie, l’intero sistema può essere integrato con i nostri attuali modelli LCV elettrici a batteria. Abbiamo sostituito la batteria di trazione con tre serbatoi di stoccaggio che forniscono idrogeno alla cella a combustibile.

Ciò trasforma un LCV elettrico a batteria in un LCV elettrico a cella di combustibile senza necessità di apportare modifiche alla carrozzeria, e di conseguenza senza alcun compromesso in termini di utilizzo dello spazio e di capacità di carico. Al tempo stesso il veicolo offre un’autonomia di oltre 400 chilometri secondo il metodo di misurazione WLTP (in attesa di certificazione).

2nd benefit 2nd benefit

2) Rispetto al sistema Range-Extender non è richiesto alcun compromesso in termini di prestazioni.

Il sistema a celle a combustibile è in grado di fornire energia sufficiente per mantenere la velocità di crociera in autostrada. Quando è necessaria più potenza, quest’ultima viene fornita dalla batteria situata sotto i sedili anteriori. La batteria è un componente sviluppato nell’ambito del nostro programma relativo ai veicoli elettrici Plug-in.

3rd benefit 3rd benefit

3) La batteria copre le richieste di potenza in caso di accelerazione e per altre funzioni, nonché all’accensione e nel primo miglio.

Ciò garantisce una maggiore durabilità rispetto al sistema Full-Power consentendo al sistema a celle a combustibile di operare in condizioni ottimali.

Inoltre la batteria consente la frenata rigenerativa - il più grande vantaggio offerto dai sistemi ibridi. Infine, la capacità Plug-in permette la ricarica della batteria anche da una fonte esterna per offrire un’autonomia di 50 chilometri in modalità puramente elettrica.

Cliccare qui per vedere l’aggiornamento presentato a marzo 2021 sulla tecnologia a celle a combustibile a idrogeno a zero emissioni.