Stellantis: La nascita di un leader mondiale nella mobilità sostenibile

John_Elkann_Carlos_Tavares
  • Una nuova azienda con l'agilità, la creatività e l'efficienza necessarie a cogliere le opportunità di questa nuova era della mobilità, capace di offrire soluzioni innovative che contribuiranno a cambiare il modo in cui le persone scelgono di muoversi
  • Un ricco patrimonio di marchi automobilistici leggendari, iconici ed innovativi nel settore della mobilità, oltre ad un profondo radicamento nelle comunità in cui opera
  • Ben posizionata per competere nei mercati globali, con 39 veicoli elettrificati disponibili entro la fine del 2021
  • Di dimensioni significative e con posizioni commerciali consolidate in Europa, Nord America e America Latina
  • Un bilancio di apertura solido
  • Un’azienda che punta a registrare, una volta a regime, oltre 5 miliardi di euro di sinergie annuali
  • Una struttura di Governance solida sin dal primo giorno, dedicata a creare valore aggiunto per tutti gli stakeholder
  • Un impegno costante da parte dei 400.000 dipendenti per superare le aspettative dei consumatori e puntare all’eccellenza

Amsterdam - Previsto per oggi il lancio di Stellantis N.V. [STLA] ("Stellantis" o "l'Azienda" o "il Gruppo"), leader mondiale per una nuova era della mobilità sostenibile che punta ad offrire maggiore libertà di movimento con soluzioni di trasporto esclusive, convenienti ed efficienti, in grado di cogliere le entusiasmanti opportunità di un settore globale in rapido e profondo cambiamento.

Frutto dell’unione di due gruppi con esperienze consolidate e finanze solide, Stellantis è un'azienda globale che può contare sull’apporto di 400.000 dipendenti di grande talento ed esperienza. Il Gruppo progetta, sviluppa, produce, distribuisce e vende veicoli e soluzioni di mobilità in tutto il mondo, rimanendo al contempo profondamente radicato nelle comunità in cui vive e lavora.

Il Consiglio di Amministrazione, composto da 11 membri, è diretto dal Presidente John Elkann. In qualità di Amministratore Delegato, Carlos Tavares guida uno dei Management Team più preparati e di successo del settore, tra i cui punti di forza spiccano diversità, esperienza e spirito competitivo. Grazie all’apporto di talenti dirigenziali costantemente focalizzati/impegnati sul/nel miglioramento e nell'innovazione, Stellantis è ben posizionata per continuare il percorso intrapreso dalle sue aziende fondatrici, che prevede la creazione di valore per tutti gli stakeholder sulla base di un principio comune: sfidare lo status quo. Fiera di un’eredità di oltre 125 anni, Stellantis vanta un portafoglio consolidato di brand storici e pionieristici, che hanno raggiunto i vertici del mondo dell’automobilismo. Lo spirito innovativo e visionario dei fondatori ha trasmesso a questi marchi passione e voglia di competere. I brand coprono l'intero panorama dei segmenti di mercato, dalle vetture di lusso, premium e tradizionali per il trasporto passeggeri ai pickup, SUV e veicoli commerciali leggeri, senza dimenticare i marchi dedicati a mobilità, finanza, ricambi e assistenza.

Stellantis è forte di una presenza consolidata in Europa, Nord America e America Latina. A ciò si aggiunge un significativo potenziale non ancora sfruttato in mercati importanti quali Cina, Africa, Medio Oriente, Oceania e India. Con una solida presenza industriale in 30 paesi, l'Azienda è in grado di soddisfare e persino superare le aspettative dei consumatori, fornendo veicoli e servizi di qualità ineguagliabile in oltre 130 mercati.

Stellantis parte da una posizione di notevole forza, con solidi margini operativi che riflettono le posizioni di leadership in Europa, Nord America e America Latina. L’Azienda prevede di trarre vantaggio dalle proprie dimensioni e dalle economie di scala per investire in soluzioni di mobilità innovativa per i propri clienti, puntando a sinergie annuali di oltre 5 miliardi di euro una volta a regime. Tale obiettivo verrà raggiunto tramite l'implementazione di strategie di acquisto e di investimento intelligenti, l'ottimizzazione dell'utilizzo delle diverse piattaforme e lo sviluppo delle motorizzazioni, l'applicazione di una R&S all'avanguardia e una continua attenzione all'efficienza produttiva e di lavorazione. Queste stime di sinergia non si basano sulla chiusura di stabilimenti derivanti dalla transazione.

Sin dal primo giorno, nove Comitati di Governance garantiranno una struttura operativa efficiente, che includerà performance e strategia a livello aziendale, pianificazione, regioni, produzione, marchio e stile.

Il portfoglio di Stellantis è certamente in grado di offrire proposte di mobilità esclusive e sostenibili per soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei propri clienti. Comprende soluzioni dedicate a elettrificazione, connettività, guida autonoma e proprietà condivisa. Con la continua crescita del mercato dell'elettrificazione, Stellantis è pronta a rispondere alle necessità dei consumatori con 29 modelli elettrificati già disponibili, e prevede di introdurre ulteriori dieci veicoli entro la fine di quest'anno.

L'Azienda si impegna a svolgere un ruolo attivo nel contribuire al benessere delle società in cui opera. Tra gli obiettivi di lungo periodo, uno dei principali riguarda il raggiungimento della neutralità sul piano delle emissioni di carbonio su tutti i prodotti, gli stabilimenti di assemblaggio e le altre strutture.

Per celebrare l'occasione, John Elkann ha dichiarato: "Non è un caso che Stellantis nasca proprio quando il nostro mondo richiede un nuovo tipo di azienda automobilistica, che si faccia promotrice di soluzioni sostenibili, intelligenti e in grado di offrire libertà di movimento per tutti. La nostra dimensione operativa ci fornisce le risorse per investire in tecnologie all'avanguardia, ci permette di distinguerci grazie alle nostre eccellenze e di proporre un’offerta senza eguali. Il nostro più grande vantaggio competitivo è la diversità geografica e culturale delle persone che lavorano in Stellantis sin dal primo giorno. Sono loro che con energia, impegno costante e un know-how inestimabile rendono Stellantis quella che è oggi. E sono loro che giorno dopo giorno costruiranno un'azienda ancora più forte per questa nuova era della mobilità".

Commentando i primi passi del viaggio di Stellantis, Carlos Tavares ha affermato: "Questo è un grande giorno. Stellantis nasce un anno dopo l'annuncio iniziale, malgrado gli sconvolgimenti sociali ed economici senza precedenti causati dalla pandemia di COVID-19. Desidero ringraziare vivamente i team che hanno reso possibile tutto questo, ed esprimo profonda gratitudine nei confronti di tutti coloro che hanno contribuito a portare avanti le nostre attività durante questo anno eccezionale. Tutto ciò conferma l'agilità, la creatività e la flessibilità della nostra azienda, che mira all’eccellenza piuttosto che alla grandezza, determinata a essere ben altro che la semplice somma delle sue parti. È altresì un ulteriore segnale della determinazione del Gruppo, di essere un leader nel settore automobilistico. In questo panorama in continua evoluzione, Stellantis "punta all’eccellenza" e a migliorare il benessere dei suoi dipendenti."

La nuova società ha iniziato ieri, 18 gennaio, le negoziazioni su Euronext (Parigi) e alla Borsa Italiana (Milano), e nella giornata di oggi, 19 gennaio, alla borsa di New York.

I risultati completi del 2020 saranno pubblicati il 3 marzo 2021.

 

Stellantis

Stellantis, uno dei principali costruttori automobilistici al mondo e provider di mobilità, è guidato da una visione chiara: offrire libertà di movimento con soluzioni di mobilità distintive, convenienti e affidabili. Oltre al ricco patrimonio del Gruppo e all’ampia presenza geografica, i suoi maggiori punti di forza risiedono nelle performance sostenibili, nella profonda esperienza e nei talenti dei propri dipendenti che lavorano in tutto il mondo. Stellantis farà leva sul suo ampio e iconico portafoglio di marchi, fondato da visionari che hanno instillato in essi passione e spirito competitivo che risuonano ancora oggi nei dipendenti e nei clienti. Stellantis aspira a diventare il migliore, non il più grande, creando valore aggiunto per tutti gli stakeholder e per le comunità in cui opera. 

DICHIARAZIONI PREVISIONALI

La presente comunicazione contiene dichiarazioni previsionali. In particolare, dichiarazioni relative alla performance finanziaria futura e le aspettative del gruppo congiunto (il “Gruppo”) risultante dalla fusione di FCA e Groupe PSA, relativamente al raggiungimento di determinate grandezze obiettivo in date future o in periodi futuri sono dichiarazioni previsionali. In alcuni casi, tali dichiarazioni possono essere caratterizzate da termini quali “può”, “sarà”, “ci si attende”, “potrebbe”, “dovrebbe”, “intende”, “stima”, “prevede”, “crede”, “rimane”, “in linea”, “pianifica”, “target”, “obiettivo”, “scopo”, “previsione”, “proiezione”, “aspettativa”, “prospettiva”, “piano”, o termini simili. Le dichiarazioni previsionali non costituiscono una garanzia o promessa riguardo ai risultati futuri. Piuttosto, sono basate sulla conoscenza attuale a disposizione delle Parti, sulle aspettative e proiezioni future circa eventi futuri e, per loro stessa natura, sono soggette a rischi inerenti e incertezze. Tali dichiarazioni si riferiscono a eventi, e dipendono da circostanze, che potrebbero effettivamente verificarsi in futuro oppure no. Pertanto, è opportuno non fare indebito affidamento su tali affermazioni.

I risultati futuri potrebbero differire significativamente da quelli contenuti nelle dichiarazioni previsionali a causa di una molteplicità di fattori, tra cui: l’impatto della pandemia da COVID-19, la capacità del Gruppo di lanciare nuovi prodotti con successo e di mantenere determinati volumi di consegne di veicoli; cambiamenti nei mercati finanziari globali, nel contesto economico generale e variazioni della domanda nel settore automobilistico, che è soggetto a ciclicità; variazioni delle condizioni economiche e politiche locali, variazioni delle politiche commerciali e l’imposizione di dazi a livello globale e regionale o dazi mirati all’industria automobilistica, l’adozione di riforme fiscali o altri cambiamenti nelle normative e regolamentazioni fiscali; la capacità del Gruppo di ampliare il livello di penetrazione di alcuni dei loro marchi nei mercati globali; la sua capacità di offrire prodotti innovativi e attraenti; la sua capacità di sviluppare, produrre e vendere veicoli con caratteristiche avanzate tra cui potenziate funzionalità di elettrificazione, connettività e guida autonoma; vari tipi di reclami, azioni legali, indagini governative e altre potenziali fonti di responsabilità, inclusi procedimenti concernenti responsabilità da prodotto, garanzie sui prodotti e questioni, indagini e altre azioni legali in ambito di tutela dell’ambiente; costi operativi di importo significativo correlati alla conformità con le normative di tutela dell’ambiente, della salute e della sicurezza sul lavoro; l'intenso livello di concorrenza nel settore automobilistico, che potrebbe aumentare a causa di consolidamenti; l’eventuale incapacità del Gruppo di finanziare taluni piani pensionistici; la capacità di fornire o organizzare accesso ad adeguate fonti di finanziamento per i concessionari e per la clientela finale e rischi correlati alla costituzione e gestione di società di servizi finanziari; la capacità di accedere a fonti di finanziamento al fine di realizzare i piani industriali del Gruppo e migliorare le attività, la situazione finanziaria e i risultati operativi; significativi malfunzionamenti, interruzioni o violazioni della sicurezza dei sistemi di information technology o dei sistemi di controllo elettronici contenuti nei veicoli del Gruppo; la capacità del Gruppo di realizzare benefici previsti da joint venture; interruzioni dovute a instabilità di natura politica, sociale ed economica; rischi correlati ai rapporti con dipendenti, concessionari e fornitori; aumento dei costi, interruzioni delle forniture o carenza di materie prime; sviluppi nelle relazioni sindacali, industriali e nella normativa giuslavoristica; fluttuazioni dei tassi di cambio, variazioni dei tassi d'interesse, rischio di credito e altri rischi di mercato; rischi di natura politica e tensioni sociali; terremoti o altri disastri il rischio che le attività di FCA e di Groupe PSA non siano integrate con successo e altri rischi e incertezze.

Le dichiarazioni previsionali contenute nel presente documento devono considerarsi valide solo alla data del presente documento e le Parti non si assumono alcun obbligo di aggiornare o emendare pubblicamente tali dichiarazioni. Ulteriori informazioni riguardanti il Gruppo inclusi taluni fattori in grado di influenzare significativamente i risultati delle del Gruppo, sono contenute nei documenti depositati da FCA presso la Securities and Exchange Commission (inclusa la dichiarazione di registrazione sul modulo F-4 che è stata dichiarata efficace dalla SEC il 20 novembre 2020), l’AFM e la CONSOB e nei documenti depositati da Groupe PSA presso l’AMF