immagine di Una nuova era all’insegna della mobilità sostenibile immagine di Una nuova era all’insegna della mobilità sostenibile

Home Storie

Seguici

Verso una nuova era all’insegna della mobilità sostenibile

22 Aprile 2022 – Non è un caso che Stellantis sia nata proprio nel momento in cui il nostro mondo necessita di un nuovo tipo di azienda automobilistica, capace di imprimere un cambiamento positivo attraverso prodotti sostenibili e servizi innovativi.

Per rallentare il riscaldamento globale, il nostro pianeta ha bisogno di innovazione e di collaborazione. Stellantis è pronta ad azzerare le sue emissioni nette di carbonio entro il 2038 nel ciclo Well To Wheel – ovvero considerando l’intero ciclo di vita del veicolo, dalla produzione all’utilizzo – e nell’intera filiera, guidando il settore automobilistico nella mitigazione del cambiamento climatico. Abbiamo deciso di farlo, e ci siamo posti l’obiettivo di dimezzare le nostre emissioni di carbonio entro il 2030 rispetto ai livelli del 2021.

La crisi climatica richiede un’azione collettiva e approcci innovativi. In quanto azienda tech di mobilità sostenibile, abbiamo la capacità, l’inventiva e il desiderio di essere protagonisti nell’affrontare una delle sfide più urgenti della nostra epoca. 

Intensified

Sempre più decisi sulla via dell’elettrificazione

immagine di Rendering dello stabilimento ACC a Douvrin, Francia immagine di Rendering dello stabilimento ACC a Douvrin, Francia
Rendering dello stabilimento ACC a Douvrin, Francia

Abbiamo programmato di investire 30 miliardi di euro entro il 2025 per intensificare le nostre strategie di elettrificazione e software, destinando le risorse in modo tale da garantire che le nuove tecnologie arrivino sul mercato al momento giusto. Entro la fine del decennio, tutti i nostri 14 brand offriranno modelli elettrificati capaci di attrarre i clienti.

Nel nostro primo anno, abbiamo accelerato le vendite di veicoli a basse emissioni (LEV), sfruttando il portafoglio già esistente di 34 modelli LEV, che comprende furgoni di medie dimensioni alimentati da celle a combustibile a idrogeno. Infatti, nel 2021 abbiamo venduto 388.000 LEV a livello globale, registrando un aumento del 160% rispetto al 2020 e conquistando la prima posizione nelle vendite di furgoni elettrici a batteria nel mercato EU30.

La fornitura affidabile di batterie è un fattore essenziale per il nostro futuro ed è per questa ragione che Stellantis, TotalEnergies e Mercedes-Benz stanno accelerando lo sviluppo di batterie attraverso ACC (Automotive Cells Company), con l’intento di arrivare entro il 2030 a una capacità delle celle di almeno 120 gigawattora (GWh). L’obiettivo principale di ACC è quello di sviluppare e produrre celle e moduli di batterie per veicoli elettrici con particolare attenzione alla sicurezza, alle prestazioni e alla competitività, garantendo la massima affidabilità e carbon footprint minima.

Con gli impianti di ACC a Kaiserslautern in Germania, a Douvrin in Francia e a Termoli in Italia, avremo tre impianti di produzione di batterie in Europa. Sono previsti inoltre altri due stabilimenti in Nord America tramite le joint venture con LG Energy Solution e Samsung SDI: uno a Windsor, in Canada, e l’altro negli Stati Uniti.

Nel frattempo, lo stabilimento Ellesmere Port, nel Regno Unito, diventerà il primo impianto di Stellantis interamente dedicato ai veicoli commerciali leggeri (LCV) e alle vetture elettriche a batteria dei brand Vauxhall, Opel, Peugeot e Citroën. Il sito sarà completamente rinnovato tramite la realizzazione di un nuovo reparto carrozzeria, il potenziamento dell’intera linea di montaggio e la creazione di una linea locale di assemblaggio dei pacchi batteria. Lo stabilimento di Ellesmere Port prevede inoltre di diventare completamente autosufficiente in relazione al fabbisogno di elettricità grazie alla realizzazione di parchi eolici e solari.

Sfruttando la nostra leadership nel mercato europeo degli LCV, contribuiremo a ridurre le emissioni di anidride carbonica nei centri urbani attraverso le versioni full electric dei nostri furgoni e continuando ad investire nella tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno. Recentemente abbiamo lanciato sul mercato europeo tre nuovi furgoni alimentati da celle a combustibile a idrogeno con i marchi Citroën, Peugeot e Opel. Questa tecnologia offre una soluzione a zero emissioni ai clienti che gestiscono flotte di veicoli, consentendo di raggiungere qualsiasi destinazione senza rallentamenti dovuti alla ricarica.

iconic

Brand iconici e prodotti elettrizzanti

New Fiat 500 New Fiat 500
Jeep Wrangler Rubicon 4xe

Il cliente è sempre al centro di tutto ciò che facciamo. Ecco perché il nostro obiettivo è offrire veicoli iconici con prestazioni, funzionalità, stile, comfort e autonomia elettrica capaci di integrarsi perfettamente nella quotidianità.

L’altra priorità è la riduzione dei costi: vogliamo che il costo totale di proprietà dei nostri veicoli elettrici sia equivalente a quello dei veicoli con motore a combustione interna entro il 2026.

Le nuove Citroën Ami e Opel Rocks-e sono ottimi esempi di cosa intendiamo quando parliamo di futuro dei trasporti: un futuro contraddistinto da prodotti innovativi e sostenibili, oggetti di mobilità eleganti e con guida a emissioni zero, che permettono l’accesso alle zone a traffico limitato delle città, offrendo una soluzione ideale alle esigenze di mobilità quotidiana dei clienti.

La Fiat Nuova 500, l’evoluzione completamente elettrica della nostra iconica city car, offre più spazio interno e un alto contenuto tecnologico, grazie a un design di nuova concezione. La Nuova 500 offre il meglio in termini di autonomia, ricarica ed esperienza di guida, continuando a rappresentare la forza del cambiamento grazie alla sua popolarità senza tempo.

Durante la presentazione del nostro piano strategico Dare Forward 2030, Jeep ha svelato il suo primo SUV full electric che contribuirà alla missione globale del brand di raggiungere la “Zero Emission Freedom”, una libertà 100% elettrificata. Questo nuovo modello verrà lanciato nella prima metà del 2023 e sarà il primo di una gamma completa di Jeep totalmente elettriche, che coprirà tutti i segmenti di SUV entro il 2025.

Il nostro pickup Ram 1500 in versione full electric arriverà sul mercato nel 2024 e offrirà prestazioni superiori a tutti i concorrenti nelle caratteristiche che sono più importanti per i clienti: autonomia, traino, carico utile e tempo di ricarica. È basato sulla nostra nuova architettura STLA Frame  progettata appositamente per i veicoli elettrici full-size. Una strategia che permetterà a Ram di completare la sua offerta di soluzioni elettrificate in tutti i suoi segmenti entro il 2030.

Questi sono solo alcuni dei tanti veicoli che compongono la nostra ampia gamma. Una varietà di scelta che dimostra come per Stellantis l’elettrificazione si articola in modalità e dimensioni diverse.

customer

Servizi centrati sul cliente

Il successo della transizione verso una mobilità sostenibile dipende dalla disponibilità dei prodotti e dal funzionamento dei servizi integrati. Il cambiamento deve essere sostenuto da una rete capillare di stazioni di ricarica pubbliche e residenziali, da misure di e riduzione delle materie prime e dallo sviluppo di una rete elettrica “intelligente” che permetta una progressiva decarbonizzazione dell’economia.

Per cambiare davvero, dobbiamo ripensare i nostri modelli di consumo e il modo in cui progettiamo i nostri prodotti.

Free2move eSolutions ha un ruolo chiave in questo ambito. Nata da una joint venture tra Stellantis e NHOA, Free2move eSolutions è un’azienda tecnologica di mobilità che offre a clienti privati e aziendali soluzioni innovative a supporto della transizione alla mobilità elettrica nelle principali città europee e nordamericane.

immagine di Citroën Ami immagine di Citroën Ami
Citroën Ami

Tra le sue attività c’è il progetto “Atlante”, destinato a diventare la più grande rete europea di ricarica rapida per veicoli elettrici integrata con la rete pubblica. La rete sarà alimentata da energia proveniente da fonti e sistemi di accumulo rinnovabili, con circa 5.000 punti di ricarica rapida attivi entro il 2025, e oltre 35.000 entro il 2030.

Attraverso ALL-e Package, un servizio ad abbonamento mensile completamente digitale, Free2move eSolutions offre ai clienti una soluzione di ricarica a 360 gradi, consentendo di ricaricare la propria vettura a casa o in strada. L’azienda gestisce il ciclo di vita della batteria, promuovendo il riutilizzo di materiali come litio, nichel, rame e cobalto, per abbattere l’impatto ambientale dell’attività estrattiva. Per completare l’offerta, è prevista l’introduzione di servizi energetici avanzati come la tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G), attualmente in fase di sviluppo nell’ambito di un progetto pilota presso il nostro polo di Mirafiori, a Torino. Lo “scambio intelligente” di energia con la rete elettrica nazionale offrirà ai clienti numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di ottimizzare i costi di esercizio del proprio veicolo.

Per diminuire ulteriormente il nostro impatto sull’ambiente rafforzeremo le nostre attività di economia circolare, sviluppando un modello di business a 360 gradi, basato sulle tradizionali 4 “R”: riparazione, riutilizzo, rigenerazione e riciclo. Si tratterà di una business unit indipendente, che genererà fino a 2 miliardi di euro di ricavi entro il 2030 e il cui modello sarà esteso ai nostri impianti di produzione.

beyond

Oltre il veicolo

immagine di La Pista 500 e la Nuova (500)RED immagine di La Pista 500 e la Nuova (500)RED
La Pista 500 e la Nuova (500)RED

Il nostro approccio alla carbon neutrality riguarda anche i nostri stabilimenti, con l’obiettivo di abbattere le emissioni di anidride carbonica e ridurre al minimo il nostro impatto sul cambiamento climatico.

Nel 2017 abbiamo inaugurato in Brasile il Carbon Neutral Program con l’intento di misurare, ridurre e compensare le emissioni annuali di gas serra (GHG) prodotte dalle attività giornaliere dei nostri locali. L’impianto di assemblaggio di Goiana, in Brasile, è stato il primo stabilimento automobilistico in America Latina a neutralizzare le sue emissioni e ottenere la certificazione Carbon Neutral. La neutralità è stata ottenuta non solo attraverso l’impiego di elettricità completamente rinnovabile e combustibili più puliti, ma anche piantando nuovi alberi, recuperando aree degradate dal punto di vista ambientale e sensibilizzando i nostri fornitori. Nel 2020 anche gli stabilimenti di produzione di motori di Campo Largo e Betim, la fabbrica di componenti di Jaboatão dos Guararapes e i centri di distribuzione di componenti di Betim e Hortolândia hanno ottenuto la certificazione Carbon Neutral.

Un altro esempio del nostro approccio green è lo stabilimento di Saragozza, in Spagna, dove viene prodotta la Opel Corsa-e full electric. L’impianto dispone di un parco fotovoltaico da 8.640 kilowatt con 19.200 pannelli solari su una superficie di oltre 87.000 metri quadrati. Questa “fabbrica solare” copre il 15% del fabbisogno annuo dello stabilimento, contribuendo alla decarbonizzazione del processo produttivo attraverso la generazione diretta della propria energia pulita.

A Torino, sulla storica pista di prova del Lingotto, abbiamo inaugurato “Pista 500”, il più grande giardino pensile d’Europa con oltre 40.000 piante. Realizzata in un’area in precedenza inaccessibile, “Pista 500” è oggi un giardino aperto a tutti, un luogo che riflette l’attenzione di Stellantis verso la comunità locale e il clima globale.

Il nostro impegno verso un mondo più sostenibile è concreto e proseguirà con convinzione nei prossimi anni. Per raggiungere i nostri obiettivi utilizzeremo il nostro know-how, la nostra capacità di innovare e la forza delle nostre tecnologie, dando vita alla mobilità del futuro, diminuendo il nostro impatto sul pianeta e proteggendo le comunità in cui lavoriamo ogni giorno.

Email Alert

Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre ultime storie e notizie